Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - LE FRAZIONI - VERRECCHIE - Usi e costumi - La Pantasima

La Pantasima
Corsa delle conche a Verrecchie ( Clicca per ingrandire l'immagine )Nel mese di Agosto, durante le feste patronali, nelta piazza di Verrecchie dinanzi alla nuova chiesa di S. Egidio, assistiamo alla festa della ’pantasima’ (la donna fantasma). Una volta si svolgeva a notte inoltrata ma ora per dare modo ai bambini di assistervi, visto che oggi e diventata un divertimento soprattutto per loro, ha luogo prima di mezzanotte. Si tratta di un pupazzo alto piu di una persona, fatto di cartapesta colorata, con una struttura di legno portante, sotto il quale si sistema un giovane danzatore molto coraggioso poiché durante una danza rituale, accompagnata da saltarelli suonati dalla banda musicale, vengono fatti scoppiare razzi, fontanoni e piccole girandole di fuochi d’artificio legate alle braccia e alla testa della ’pantasima’.
 
Questo danzatore, molto attento a non ustionarsi durante la danza, permette alla pupazza, che rappresenta I’immagine pagana della madonna, di consumarsi tutta nella sfrenata gioia del saltellio bizzarro dei piedi. Dimenandosi da una parte e dall’altra il giovane si inchina davanti alla folla eccitata inseguendola per la piazza, quando e stanco ne subentra un altro. Tutti si abbandonano a matte risate e si rassegnano a sopportare le conseguenze dello strano scherzo le cui origini risalgono al ’700.
 
Sei in: - LE FRAZIONI - VERRECCHIE - Usi e costumi - La Pantasima

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright